Archivi categoria: Pensieri

L’anno nuovo di Gianni Rodari

15170747_1127746693961424_6793079669847663578_n

L’anno nuovo

Indovinami, indovino,
tu che leggi nel destino:
l’anno nuovo come sarà?
Bello, brutto o metà e metà?
Trovo stampato nei miei libroni
che avrà di certo quattro stagioni,
dodici mesi, ciascuno al suo posto,
un carnevale e un ferragosto,
e il giorno dopo il lunedì
sarà sempre un martedì.
Di più per ora scritto non trovo
nel destino dell’anno nuovo:
per il resto anche quest’anno
sarà come gli uomini lo faranno.

di Gianni Rodari

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in ©Sisu-Gio, Gianni Rodari, Grafica di ©Sisu-Gio, Pensieri, Poesie, SISU

Il Golfo dei Poeti

Animazione1

Lo chiamano
il Golfo dei Poeti,
i Poeti…
con gli occhi
volti all’infinito,
all’indefinito…
Ferman con due parole
attimi di tempo
emozioni, vita.
Un cielo azzurro,
un mare senza fine.
Fiori colorati,
nubi trasparenti.
Foglie leggere
e uniche al vento
d’ una giornata d’inverno.
Anche questo
guardano i poeti,
portandolo
nel cuore
e nei versi,
tentando
di redimere
un mondo di dolore!
Si chiedono il perché
i Poeti…
Non v’è risposta,
no e i Poeti
guardano un cielo
tinto d’azzurri e viola
d’ un Golfo
d’eterne bellezze
e scrivono
quel che porta
la brezza in una notte
di stelle.

Giovanna Nigris

5 commenti

Archiviato in Fotografie di Sisu-Gio, Giovanna Nigris, Giovanna Nigris (©Sisu-Gio), Pensieri, Pensieri e scritti di Sisu, Poesie, Versi di Giovanna Nigris

I malati invisibili

 (dedicata ai malati di Malattia Rara) 

Sono invisibile agli occhi del mondo,
traccio strade di sabbie mobili
e non trovo un braccio teso,
un sorriso naturale e caldo.
Pronto  a giudicare, ma non a capire
gira il mondo attorno,
mi valuta un peso.
La vita è anche mia,
i sorrisi e la gioia,
il sole caldo mi aspetta.
A volte lacrime calde bagnano il viso,
ma scorgo silenzi e risa,
sguardi freddi  e indifferenti.
Questa amara terra,
fatta di sabbie mobili
non ha bisogno di me.
Qualche timido amico mi viene incontro
e mi abbraccia. Lo amo per un sorriso.
Ormai così va il mondo per noi invisibili e rari!
Giovanna Nigris

malati_invisibili

3 commenti

Archiviato in Giovanna Nigris, Giovanna Nigris (©Sisu-Gio), Grafica di ©Sisu-Gio, malattia di Behcet, Pensieri, Pensieri e scritti di Sisu, Poesie, Versi di Giovanna Nigris

Il dono eccelso di Ada Negri

Il dono eccelso di Ada Negri

Il dono eccelso che di giorno in giorno 
e d’anno in anno da te attesi, o vita 
(e per esso, lo sai, mi fu dolcezza 
anche il pianto), non venne: ancor non venne. 
Ad ogni alba che spunta io dico: “È oggi”: 
ad ogni giorno che tramonta io dico: 
“Sarà domani”. Scorre intanto il fiume 
del mio sangue vermiglio alla sua foce: 
e forse il dono che puoi darmi, il solo 
che valga, o vita, è questo sangue: questo 
fluir segreto nelle vene, e battere 
dei polsi, e luce aver dagli occhi; e amarti 
unicamente perché sei la vita.

 

9 commenti

Archiviato in Ada Negri, ©Sisu-Gio, Giovanna Nigris, Giovanna Nigris (©Sisu-Gio), Grafica di ©Sisu-Gio, Pensieri, Poesie

Confucio


Leggete anche qui:   https://sisugio.wordpress.com/2012/11/19/520/

2 commenti

09/01/2013 · 10:51

Briciole di Natale

briciole_di_natale

Rimangono briciole di fumo
di un tempo passato.
Occhi spalancati
magia e meraviglia,
gioia dell’infanzia e amore
da non scordare più.

Giovanna Nigris
dicembre 2012

5 commenti

Archiviato in ©Sisu-Gio, Fotografie di Sisu-Gio, Giovanna Nigris, Giovanna Nigris (©Sisu-Gio), Grafica di ©Sisu-Gio, Pensieri, Pensieri e scritti di Sisu, Poesie, Versi di Giovanna Nigris

IL VALORE SOCIALE DELLA VERITA’

INTRODUZIONE
Scritto da Giacomo Montana

La prova documentale dei riscontri oggettivi di quanto patito, osservato e informato dalla signora Giovanna Nigris, in merito, come si vedrà, alla esaminata e contestata risposta formale della USSL di Tolmezzo, si può inconfutabilmente vederne il completo contenuto, in quanto è pubblicata subito dopo la stessa nota qui sottostante, inviata all’attenzione del signor Prefetto di Udine per lo stesso grave motivo in data 12-11-2012. A tutt’oggi la signora Nigris non ha ricevuto alcuna risposta e l’abbandono che la stessa signora disabile è stato posto in essere continua pacificamente.

–  Lettera al Prefetto di Udine del 12-11-2012

–  Lettera dei Sevizi Sociali del 27-02-2012

*********************************************************************************************************************************
Francamente ritengo grave il fatto di porre apertamente in essere l’abbandono di persone, laddove sono incapaci ad essere autosufficienti e ancor più grave è quando viene reso noto il fenomeno specifico, e contestualmente viene ancora per mesi pacificamente lasciato un soggetto “debole” vittima di abbandono.

Tale atto è riprovevole, sia perché viene continuamente consumato il delitto sotto gli occhi di qualcuno, sia perché le persone deputate a sovraintendere e intervenire, per un tempo più o meno lungo, fingono di fatto di non vedere o sapere.

Il Legislatore ha inteso porre rimedio al comportamento lesivo che in tale contesto produca l’abbandono, classificando tale azione col nome specifico di abbandono di persone minori o incapaci e facendo punire tale condotta ai sensi e per gli effetti dell’articolo 591 del codice penale.

Detto articolo sanziona la condotta dell’abbandono testualmente con lo spirito di base di comprendere: “Chiunque abbandona una persona minore degli anni quattordici, ovvero una persona incapace, per malattia di mente o di corpo, per vecchiaia, o per altra causa, di provvedere a sé stessa, e della quale abbia la custodia o debba averne cura”.
A questo punto mi domando cosa si può pensare in tale circostanza, se di fronte al fatto di individuare il bene giuridico oggetto della disciplina, posto nell’interesse alla tutela della vita e dell’integrità fisica dell’incapace, la condotta dell’abbandono viene tollerata ugualmente, proprio anche da coloro che percepiscono uno stipendio dallo Stato, proprio anche per proteggere le persone più deboli.

Questa è solo una semplice domanda alla quale ognuno, se vuole, è padrone di ragionarci sopra. Lasciando senza protezione l’incolumità di chi sia lasciato esposto a fattori di rischio, qualcuno deve pur intervenire in aiuto della persona debole che, come assistenza ,viene lasciata senza custodia e relativa cura e pertanto così abbandonata.

Nell’ambito di un vero progresso storico, personale-sociale, culturale, nulla deve essere lasciato indietro, se non si vuole nuotare in un mare di indifferenza, di finzione e di ipocrisia. Troppe volte si ode parlare attraverso i media di buone intenzioni di qualcuno di volere facilitare il corso del progresso, ma quando ci si trova di fronte a tante gravi realtà di violenza, emarginazione, discriminazione e abbandono di persone deboli, si vede tutto sotto una più vera luce: non si vedono lasciare le “vecchie strutture” le “vecchie abitudini” e le vecchie penose e crudeli realtà.

Capisci così che sono sempre troppi coloro che di fatto per un motivo o per l’altro, non intendono affatto migliorare la società e non intendono affatto dare un concreto contributo anche pagando di persona. Ciò succede quando molto passivamente non si pone l’uomo all’attenzione per quello che è ma per quello che possiede.

12 commenti

Archiviato in disabili gravi, Giovanna Nigris, Pensieri

Il mio posto e’ nei silenzi


Il mio posto e’ nei silenzi
del mare che inghiotte la luna
e ne sputa il pallore sul paese
invaso da piccole formiche
che credono essere tanti oracoli

sono un giullare senza storie
da raccontare e nessun sorriso
da strappare agli abitanti,
nessuno applauso da ricordare

ogni tanto sudicio l’anima,
ogni tanto lavo i peccati
con gli sguardi di chi e’ come me
e nessuna fede e’ appesa al collo

Io sono uno zingaro che ogni
tanto trova radici uguali
e confessore delle stelle
che non han cielo per splendere

io sono quel che vuoi che tu sia,
pagliaccio, peccatore, santo o stronzo
sarò quel che vorrai vedere
o vorrai sentire.

Io saro’ come uno di voi solo dopo la morte.

Pietro Mignanelli

2 commenti

Archiviato in ©Sisu-Gio, Giovanna Nigris, Giovanna Nigris (©Sisu-Gio), Grafica di ©Sisu-Gio, Pensieri, Poesie

Illuminati nel fare

✫ FAI QUELLO CHE DEVI, AVVENGA CIO’ CHE PUO’. ✫
F. Burzio


3 commenti

Archiviato in Aforismi, ©Sisu-Gio, Giovanna Nigris, Giovanna Nigris (©Sisu-Gio), Grafica di ©Sisu-Gio, Pensieri

La verità

*`*La verità è raramente pura, e mai semplice.*`*
Oscar Wilde

1 Commento

Archiviato in Aforismi, Grafica di ©Sisu-Gio, Oscar Wilde, Pensieri

Politica e Prigionia al giorno d’oggi

La libertà dovrebbe consistere nell’essere capaci di agire, in una società pianificata secondo i propri principi e intenzioni, naturalmente entro confini predefiniti dalla legge, che predispone norme di vita in comune civili. Essa dovrebbe essere un diritto per ogni essere umano, essendo il presupposto nel quale la persona può manifestare al meglio il suo potenziale creativo.

La libertà dovrebbe essere il fondamento di un sistema politico democratico, poiché da questa viene reso attivo il senso di responsabilità, che “in teoria” dovrebbe incitare a fare del proprio meglio a riguardo dell’impegno personale in una società civilizzata.

Ciò nondimeno, affinché la libertà raggiunga la sue più importanti aspettative, è essenziale che vengano determinati dei limiti ad essa: l’anarchia è un concetto inattuabile, che si fonda sull’ inattendibile ipotesi che l’essere umano, se possiede le opportunità di essere retto, si dia da fare per il bene comune. Sfortunatamente nel mondo reale non è quasi mai così e per questo ci risveglia da miraggi di libertà che in realtà esiste solo nel presupposto che essa finisca ove inizia quella altrui.

Ci vorrebbe allora in teoria qualcuno in grado di addomesticare negli esseri umani questa libertà per indirizzarla verso un fine migliore. Infatti per esempio se lasciassimo un cavallo allo stato brado esso si imbizzarirebbe e potrebbe creare anche dei gravi danni. Seguendo questo esempio ecco come io penso dovrebbe essere un partito politico. Esso dovrebbe accompagnare il popolo senza opprimerlo, dare delle linee guida, senza arrivare, come ora sta facendo a ridurre la gente, non solo priva di libertà di decidere, ma anche disperata a livello economico, fino al punto da indurla ai più disperati suicidi, che a tutt’oggi sono all’ordine del giorno, in svariate fasce sociali.

Le speranze ormai lasciano il passo alla disperazione e ogni giorno riceviamo delle tonnellate di notizie negative dai Mass Media, che ci lasciano sbigottiti a tal punto da avere necessità di potere riprendere forza, dopo il colpo, per potere reagire. Non credo che questo silenzio, questa accettazione, questa passività quasi a livelli di psicosi, siano naturali.

Credo che si stia preparando dentro al popolo italiano una ribellione, molto più pericolosa di quella di chi la sfoga magari scrivendo o manifestando in modi diversi. Stiano attenti i politici, perché è sempre stato sia nella vita personale che sociale che chi tiene tutto dentro esplode in maniera più violenta di chi invece riesce a sfogare la sua indignazione.

Si stanno preparando tempi duri, anche per chi fino ad ora si è arricchito e ha riso alle spalle del popolo, a meno che non ci sia una svolta positiva da parte di qualche organizzazione politica, che possa sapere prendere in mano questa situazione, portando una nuova speranza alla gente. Il mio pensiero è che forse è già troppo tardi.   Giovanna Nigris

5 commenti

Archiviato in Giovanna Nigris, Pensieri

Il sorriso

 “Il sorriso è un istante di saggezza e la saggezza un eterno sorriso.”  
Roberto Assagioli

1 Commento

Archiviato in Grafica di ©Sisu-Gio, Pensieri, Roberto Assagioli

La pace interiore

✿❀
La pace interiore, che può essere definita la chiave del nostro benessere, nasce da un giusto equilibrio fra interiorità ed esteriorità. Purtroppo si può scorgere spesso tra esigenze opposte: la possiamo trovare nella armonia nei confronti di noi stessi e del nostro prossimo,  che viene duramente provata dagli accadimenti, positivi o negativi della vita.

Tutto sta nel riuscire a guardare dall’alto con distacco quanto ci accade e a viverlo con quel senso di pace che deriva dal fatto di sapere che tutto scorre e passa e che la vita materiale è una illusione. Dobbiamo fermamente credere che non esiste solo questa vita terrena, ma noi facciamo parte dell’Universo e solo in esso possiamo trovare la nostra armonia.
✿❀

Giovanna Nigris


1 Commento

Archiviato in ©Sisu-Gio, Giovanna Nigris, Giovanna Nigris (©Sisu-Gio), Grafica di ©Sisu-Gio, Pensieri, Pensieri e scritti di Sisu

La mente è l’artefice di tutte le cose

“La mente è l’artefice di tutte le cose. Voi dovete indurla a creare soltanto il bene. Se, con tutta la forza della volontà dinamica, vi concentrerete su un determinato pensiero, alla fine lo vedrete prendere una tangibile forma esteriore. Quando riuscirete a servirvi della volontà esclusivamente per scopi costruttivi diverrete padroni del vostro destino.”
Yogananda

1 Commento

Archiviato in ©Sisu-Gio, Grafica di ©Sisu-Gio, Pensieri

Lungo Cammino


Ho percorso questo lungo cammino verso la libertà sforzandomi di non esitare, e ho fatto alcuni passi falsi lungo la via. Ma ho scoperto che dopo aver scalato una montagna, ce ne sono sempre altre da scalare. Adesso mi sono fermato un istante per riposare, per volgere lo sguardo allo splendido panorama che mi circonda, per guardare la strada che ho percorso. Ma posso riposare solo qualche attimo, assieme alla libertà vengono le responsabilità… il mio cammino non è ancora alla fine.

Nelson Mandela

1 Commento

Archiviato in Pensieri